IL CENTROTAVOLA: la bellezza nata da un errore

R. una bambina del laboratorio di orto in uno scatto d’ira come segno di provocazione ha gettato in terra un pomodoro acerbo. Ha ammesso l’errore e siccome voleva rimediare, insieme agli educatori ha elaborato l’idea di utilizzare il frutto per comporre un centrotavola.
Così si è messa subito al lavoro fino a realizzare una composizione che ha abbellito il pranzo delle materne per tutta la settimana.

“Insieme al pomodoro acerbo spiaccicato per errore da R., abbiamo aggiunto le taccole ingiallite dal sole,” racconta Ottaviano.
“Non le abbiamo colte in tempo e sono bruciate. Il senso che abbiamo voluto dare a questo lavoro è che possiamo fare tesoro degli errori e valorizzarli trasformandoli in un’occasione di bellezza.”

Una bellezza di cui resta memoria grazie alle foto realizzate insieme a R.