IL TRIDUO PASQUALE

All’interno della Settimana Santa, che inizia con la Domenica delle Palme e culmina nella Pasqua, ci sono tre giorni molto importanti (il giovedì, il venerdì e il sabato) che vengono riassunti con il nome “Triduo Pasquale”.  Queste giornate, ognuna con le proprie caratteristiche, aiutano a prepararci al meglio alla resurrezione di Gesù.

Il Giovedì Santo ricorda l’Ultima cena di Gesù con i suoi amici. Con questo semplice gesto Gesù ci lascia tre regali:

  • l’Eucaristia: quel pane e quel vino che condivide in tavola diventano proprio il Suo Corpo e il Suo Sangue;
  • il sacerdozio: in quel «Fate questo in memoria di me», Gesù affida agli apostoli la missione di continuare a offrire quel Pane e quel Vino, in ogni Messa
  • il comandamento nuovo dell’amore: viene ben indicato da quell’inginocchiarsi davanti agli apostoli per lavare loro i piedi, «Li amò fino alla fine».


Il
Venerdì Santo ricorda il giorno della morte di Gesù attraverso la narrazione della Sua Passione.

Il Sabato Santo è il giorno dell’attesa che ci traghetta alla gioia della Pasqua.