Lettura creativa: IL RITORNO DELL’ARCOBALENA

Le materne hanno apprezzato molto il libro di Massimo Sardi dal titolo “L’Arcobalena” e così hanno letto il seguito delle avventure della balena Iride: “Il ritorno dell’arcobalena”.
Il punto centrale del racconto è rappresentato dalla scena in cui una macchia nera oscura i colori del mare imbrattando tutti gli abitanti del fondale marino. Questi si rivolgono ad Arcobalena che non è più sola e ha al suo fianco una dolcissima balenotterina bianca che si chiama Crometta. Arcobalena con il suo sfiatatoio ripulisce il mare e le sue creature diventando purtroppo lei stessa nera.  Questa generosità viene poi premiata perché nuotando riacquista il candore e, via via, i colori dell’arcobaleno. La storia è una bella occasione colta dai bambini per ricordarsi del mare, dove alcuni sono stati in vacanza, e dell’importanza di custodirlo pulito.

IL LAVORO CREATIVO NATO DALLA LETTURA DEL LIBRO
“Abbiamo colorato con vivaci pastelli a cera un foglio bianco, poi abbiamo ricoperto tutto il disegno con il pastello a cera nero. A questo punto, i piccoli con uno stuzzicadenti hanno cominciato a grattare il colore superficiale facendo dei disegni con i colori stesi in precedenza che venivano fuori,” raccontano gli educatori descrivendo il lavoro creativo nato dalla lettura del libro. “La sensazione provata è che l’esperienza fisica del colore, mettere il nero e poi toglierlo, sia stata un po’ come riprodurre simbolicamente l’idea dell’inquinamento e poi vivere una sensazione di libertà e vita nel risolvere il problema.”

I DISEGNI DEI BAMBINI